Berlino: una città dai mille volti

C’è chi la conosce come una città giovane e cosmopolita e chi la definisce una città ricca di cultura e storia. Il bello di Berlino però è proprio questa sua ambivalenza. Il passato ed il presente si uniscono, lasciando ai visitatori la possibilità di scoprire sempre qualcosa di nuovo.

Sono 5 i principali quartieri: Mitte, Friedrichshain, Kreuzberg, Charlottenburg e Tiergarten.

Quando si visita Berlino ci sono delle tappe fisse, segnalate per questo da tutte le guide turistiche. La Porta di Brandeburgo, l’East Side Gallery, l’Oberbaumbrücke, il Memoriale dell’Olocausto, il Checkpoint Charlie, il Tiergarten, Alexanderplatz, il duomo e la Torre della televisione ne sono solo alcune.

Il mio racconto fotografico per questo comincia proprio da qui.

Porta di Brandeburgo
East Side Gallery
Oberbaumbrücke
Memoriale dell’Olocausto
Berliner Dom
Torre della Televisione

Imperdibile dal mio punto di vista è inoltre il Palazzo del Reichstag, oggi sede parlamentare della Germania. L’audioguida all’interno del palazzo permette di conoscerne più a fondo la sua storia e scoprire qualche curiosità in più sulla città. Tutti i percorsi si concludono infatti con la visita sia della terrazza panoramica che della cupola da cui si può osservare tutta Berlino.

Per essere sicuri di entrare è consigliato prenotare la visita con anticipo al seguente link.

Reichstag
Reichstag
Reichstag

Ci sono inoltre molte altre attrazioni e zone, forse meno note, che però secondo me meritano di sicuro una visita. Quando ci si trova nel Mitte, per esempio, a pochi minuti dal Duomo, si entra nel Nikolaiviertel, la zona residenziale più antica di Berlino, dove in passato lungo la Sprea artigiani e commercianti avevano stabilito la loro attività. Sempre lungo la Sprea, questa volta poco lontano dal parlamento, si può vedere il Marie Elisabeth Lüders Haus, un moderno edificio, progettato dall’architetto Stephan Braunfels, sede oggi anche della Biblioteca del Parlamento e degli Archivi parlamentari.

Una visita speciale merita inoltre l’Isola dei Musei, essendo diventata anche nel 1999 patrimonio mondiale dell’UNESCO. Sono 5 i musei ospitati in questo magnifico complesso architettonico: Altes Museum, Neues Museum, Alte Nationalgalerie, Bode Museum e Pergamonmuseum. Poco lontano si trova inoltre anche il Deutsches Historisches Museum, di cui stupisce in particolare l’architettura e il suo cortile interno.

Allontanandosi dalla zona più centrale della città è necessario dedicare inoltre almeno metà giornata al Castello di Charlottenburg. Questo è infatti il più grande palazzo storico rimasto a Berlino dopo la seconda guerra mondiale. Dietro al castello si arriva inoltre direttamente ai suoi giardini, dove ci si può godere una passeggiata in totale relax.

Queste sono alcune delle foto che ho scattato in questi luoghi, che per me sono stati la vera scoperta di Berlino.

Nikolaiviertel
Marie Elisabeth Lüders Haus
Isola dei Musei
Deutsches Historisches Museum
Castello di Charlottenburg

Un ultimo aspetto di questa città è stata la sua anima giovane. Dal Solar Berlin Sky Bar si può ad esempio godere il tramonto di tutta la città, mentre da Peter Pane si può mangiare un ottimo hamburger accompagnato da un cocktail. Tutti i giovedì sera invece al Markthalle Neun c’è il Street Food Thursday, un vivace mercatino in cui è possibile assaggiare qualsiasi specialità proveniente da tutto il mondo.

Nel mio portfolio ho raccolto tante altre foto che raccontano questa bellissima città: https://walkingontheroad.com/portfolio/august-in-berlin/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *